IL MINISTRO KYENGE QUERELA EDOARDO VIANELLO


kiengevianello

 

 

QUERELA IN ARRIVO PER EDOARDO VIANELLO

Il nostro ministro,la compagna Cecile Kyenge continua con la sua opera purificatrice da ogni tipo di omofobia e razzismo latenti in Italia , con un’altra manovra ad alto contenuto simbolico.

A quanto sostenuto dalla stessa ministra (e noi amiamo declinare al femminile tale carica) il ritornello : “SIAMO I WATUSSI GLI ALTISSIMI NEGRI” è una frase di una violenza inaudita che mal si sposa col clima di arrogante post-schiavismo che ultimamente è latente in Italia.

La ministra chiede che immediatamente venga censurata tale frase da tutte le prossime apparizioni dal vivo del noto cantante e che le pubblicazioni prossime di tal brano vengano modificate all’uopo onde evitare che tal nome dispregiativo sparisca per sempre dalla lingua italiana.

Da par suo il noto cantante, intervistato , risponde con arrogante fare fascista che lui è all’oscuro di ogni cosa e che mai si sarebbe sognato di dover incappare in tali provvedimenti che non ritiene nè giusti e quantomeno illogici. Evidentemente piccato da tale minaccia di querela poi gira le spalle per andarsene seguito dai flash dei fotografi.

 

 

Rischia di annegare e alza il braccio destro teso: denunciato per apologia di fascismo

Ha rischiato di annegare e alza il braccio destro teso:

Denunciato per apologia al fascismo turista nelle spiaggie emiliane.

Il bagnino prima si è rifiutato di salvarlo poi, appoggiato da alcuni rappresentanti del Pd locale, è sceso in acqua per tirar fuori il provocatore, ed una volta in spiaggia ha rischiato prima il linciaggio e poi una denuncia per apologia al fascismo.

Non si conosce il nome del turista.

(art. Mia Minca)

 

Capotreno del Pd fa arrivare tutti i treni in ritardo per evitare accostamenti col partito Fascista

Il capotreno del Pd fa ritardare tutti i treni della sua zona. “Io non sono fascista” ha affermato.

Finalmente una seria risposta al dilagante fascismo che ormai dilaga in tutta Italia.

Un capotreno, fervente praticante delle sedi Pd ha deciso di far arrivare tutti i treni in ritardo per evitare fastidiosi accostamente col partito fascista.

Inutile dire che i compagni di partito, felici di questa scelta ideologica ma “giusta”, sono stati estremamente vicini al capotreno, specie con un incremento dell’utilizzo dei treni della zona che è poi servito alla realizzazione dello spot pubblicitario “io ritardo e non sono fascista” che si è concretizzato grazie all’interessamento del comitato “Antifa” della zona.

(art. Sara Cinesca)

 

 

Entra alla Rinascente per comprare una camicia nera: denunciato per apologia al fascismo

Voleva comprare una camicia nera.

E’ entrato alla Rinascente di una città emiliana che, come è risaputo, è regione appartenente alla zona “rossa” d’Italia.

Subito è stato messo sotto controllo dal servizio di sorveglianza nel momento in cui ha cominciato a canticchiare : “siamo i watussi gli altissimi negri”.

La denuncia è scattata quando, con un sorriso di sfida e una impostazione vocale gentile e irritante, ha richiesto sfrontatamente una: “camicia nera taglia XXL” scandendo la taglia come se fossero numeri romani tanto cari al tempo del regime.

La commessa non si è persa d’animo, e con prontezza ha chiamato la sorveglianza che, intervenuta immediatamente, ha bloccato un 40enne operaio edile di Brisighella (Ra) che con finto stupore ha dapprima cercato di divincolarsi, ma poi si è arreso allo strapotere fisico delle guardie.

C’è da sperare che queste vergognose derive totalitarie, vengano prontamente sedate in Italia, dando il buon esempio in questa maniera, e facendo calare le arie a chi, con sfida e violenza, cerca di dare una sterzata verso il  fascismo più becero e il soppruso più aggressivo.

(art. Sara Cinesca)

 

Turismo Libia, accuse all’Italia: “le nostre spiagge vuote a causa delle ONG italiane.” Cartelli con su scritto i pericoli per chi mette piede in acqua

spiaggia Libica dopo il passaggio delle navi italiane

 

Muore il turismo in Libia.

Le associazioni di categoria protestano vivacemente contro l’Italia e le ONG colpevoli di sequestrare i bagnanti sul bagnasciuga.

Diverse le testimonianze sul caso, parla Abdudl el Salam che si è visto costretto a salire su un battello di salvataggio italiano dopo aver messo un piede in acqua: “sono stato tratto in salvo, ma non ne avevo bisogno, ma ho visto anche gente sotto la doccia che veniva tratta in salvo dalle barche italiane.

Non so come ho fatto a districarmi,  ma vedevo anche gente che come me veniva portata via. Uno aveva anche la cintura esplosiva e stava andando a fare un attentato a Tripoli, ma è stato dirottato, so che poi è andato in Inghilterra, ricordo solo che odiava i fan di Ariana Grande.

Il Libia il turismo muore, intanto sulle spiagge sono stati esposti dei cartelli che avvisano:”in caso di presenza di navi o barche italiane, evitare il bagno e rivolgersi al più vicino posto di polizia.”

art. Chicca Harrett

 

Attentato New York è stato un incidente : “mi cadde la cintura esplosiva in mezzo ai pedali ” la polizia è d’accordo con la ricostruzione fatta dallo sfortunato autista.

E’ sicuramente un incidente, quello che è capitato allo sfortunato Richard Rojas, mentre ubriaco percorreva le strade di New York: ” è stata una combinazione fortuita” – dice- ” andavo lentamente perchè nel mentre cercavo di attivare la mia cintura esplosiva, quando ad un certo punto mi è scivolata dalle mani ed è finita sui pedali incastrandosi. ”

E lei non poteva spegnere il motore?

“non potevo, avevo il Kalashnikov che mi impediva i movimenti” ,

ma come mai ,se si trattava di un incidente, dopo che la macchina si è fermata lei scappava?

“semplice, avevo paura che nel mentre la cintura esplosiva si fosse innescata”.

ma alla fine la polizia le ha creduto?

“certo, il capo della polizia Abdul el Shariff non ha avuto nessun dubbio sulla mia versione, è finita a pizza e fichi mentre tra un rutto e uno scorreggio ricordavamo i vecchi tempi delle torri gemelle”.

(art. El Alamein)

 

Powered by WordPress | Designed by Wordpress Themes | Thanks to R4i and R4