Entra alla Rinascente per comprare una camicia nera: denunciato per apologia al fascismo

condividi !

Voleva comprare una camicia nera.

E’ entrato alla Rinascente di una città emiliana che, come è risaputo, è regione appartenente alla zona “rossa” d’Italia.

Subito è stato messo sotto controllo dal servizio di sorveglianza nel momento in cui ha cominciato a canticchiare : “siamo i watussi gli altissimi negri”.

La denuncia è scattata quando, con un sorriso di sfida e una impostazione vocale gentile e irritante, ha richiesto sfrontatamente una: “camicia nera taglia XXL” scandendo la taglia come se fossero numeri romani tanto cari al tempo del regime.

La commessa non si è persa d’animo, e con prontezza ha chiamato la sorveglianza che, intervenuta immediatamente, ha bloccato un 40enne operaio edile di Brisighella (Ra) che con finto stupore ha dapprima cercato di divincolarsi, ma poi si è arreso allo strapotere fisico delle guardie.

C’è da sperare che queste vergognose derive totalitarie, vengano prontamente sedate in Italia, dando il buon esempio in questa maniera, e facendo calare le arie a chi, con sfida e violenza, cerca di dare una sterzata verso il  fascismo più becero e il soppruso più aggressivo.

(art. Sara Cinesca)

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.