boldrini

Racconto moderno in stupidario boldriniano

condividi !

boldrini 3

Racconto moderno :

L’assessora entrò nella stanza e vide subito l’autisto che dialogava col geometro.

Gli disse immediatamente : “Giovanni mi devi ancompagnare in quel locale vicino al porto perchè ho un appuntamento con la Sindaca.”

“Ma dove? alla Milonga?” rispose lui.

“Si bravo”.

“Ma Assessora, è femminile, si chiama locala”.

“Ah giusto Giovanni,scusa ma ero sovrapensiero.”

“non si preoccupi ,la porto subito ,pensi che stasera suona un musicisto conosciuto”

“ah bene” ,rispose lei “allora andiamo a prendere anche l’architetta Baldi che viene con noi”

“certo, viene anche di passaggio, di cosa si parlerà stasera? “

“beh ho pensato che noi qui siamo ad Albenga giusto? “

“certo assessora” rispose lui,

“Bene allora essendo un nome femminile , mi pare giusto che d’ora in poi lo si denomini Comuna e Municipia , che ne pensi ?”

Lo sguardo dell’autisto si fece intelligente e illuminato, “ma…non ci avevo pensato, complimenti assessora”

Dopo pochi minuti , passati a prendere l’architetta Baldi, l’intero gruppo entro’ nella locala Milonga , proprio mentre il pianisto e il contrabassisto salivano sul palco , il batteristo cominciò un giro di swing e il gruppo ,ordinati dei coctail , iniziò la discussione su come migliorare l’Italia.

Art. Pepito Sbazzeguti

Lascia un commento